mercoledì 7 dicembre 2011

Digiuno

Chiunque segue da vicino la lotta NO TAV conosce bene i principi ed i metodi della lotta non violenta. Personalmente non condivido completamente tutti questi metodi (anche se i principi sono senza dubbio inattaccabili), ma non sono dell'idea di escluderli completamente perché la lotta è molto articolata, per nulla superficiale e dunque è giusto supportarli.

Un mezzo di lotta molto utilizzato dal movimento NO TAV, o per lo meno da numerosi suoi sostenitori, è quello del digiuno: c'è chi l'ha praticato molto a lungo, chi per periodi più ristretti, ma l'importante è il messaggio che si vuole trasmettere e la solidarietà che si vuole esternare nei confronti di chi si impegna ogni giorno per combattere un'ingiustizia.

Non conoscevo la pratica del digiuno prima delle giornate passate in Valle e sono rimasto molto colpito dalla forza di volontà di chi lo pratica; passare diverse giornate senza ingerire nulla di solido, andando avanti ad acqua, tisane, the, succhi di frutta e qualche brodo non deve essere facile ed io lo sto provando in questi giorni.

Io non credo in questo metodo di lotta, sono convinto che non porti a niente se fatto da gente comune e non nota al grande pubblico, ma non posso giudicarlo perché non l'ho mai provato. Per capire cosa comporti (pare che produca benessere) e per esprimere la mia solidarietà nei confronti di chi l'ha già attuato, e magari lo sta portando avanti anche in questi giorni, ho deciso di praticare anche io un piccolo periodo di digiuno.

Sarà un'esperienza nuova, nonché il mio GRAZIE ai NO TAV tutti. Mi sto preparando in questi giorni: da Lunedì mattina ho ridotto in maniera drastica la mia alimentazione e sto quindi mangiando solo un frutto quando sento i morsi della fame, nient'altro. Probabilmente oggi mangerò anche un pomodoro, di altra verdura decente in casa non ce n'è...

Inizierò il digiuno vero e proprio da Giovedì 8, ricorrenza della Liberazione della Piana di Venaus per la quale probabilmente non potrò partecipare al corteo e desidererei concluderlo in 7-10 giorni.

Vediamo come sarà...

5 commenti:

Alicia ha detto...

Simo, siamo differenti in alcune idee, ma lo sai che ti voglio bene, grazie per quello che stai facendo! Un abbraccio forte...

Lario3 ha detto...

In bocca al lupo ma non mettere a rischio la tua salute... mi raccomando.

Grazie mille per il commento, CIAO!!!

Anonimo ha detto...

Prima di associarmi a questo tipo di protesta, vorrei sapere se ti astieni anche dagli spinelli.

spillo ha detto...

Caro anonimo che da un po' disturbi sul mio blog con frasi ed affermazioni insinuanti, quando imparerai a non nasconderti, e quindi a firmarti, io ti risponderò con molto piacere...

Larsen ha detto...

Protesta fine a se stessa c'è ben altro percui digiunare.....andiamo tutti a Roma vestiti da Babbo Natale con fuori le chiappe a dimostrare che siamo stufi di farci togliere anche le mutande....che ne dite?