sabato 4 aprile 2009

GTA03, ancora un desiderio...

Apprendo ieri sul chan di #telefoninux la notizia, che sinceramente per un po' non ho saputo valutare. Sarà che inizialmente Sylar91 ci ha proposto l'articolo in tedesco? Forse... Ma più che altro, essendo poi soggiunto l'articolo in inglese, per tutti i dubbi del caso che hanno il diritto di sorgere, da possessore del Neo FreeRunner.

Inizialmente si pensava ad un fake, la fonte era solo una, nemmeno ufficiale se proprio vogliamo... Poi dopo qualche minuto di ricerca (sempre di Sylar91, io ero presissimo al lavoro) è arrivata la batosta(?): la mailing list di Openmoko.

Da quanto si evince da quest'ultima pagina per il momento il GTA03 viene escluso completamente dai progetti del 2009, Openmoko si concentrerà sul "Piano B", anche se non specificano di cosa si tratti. Potrebbe essere qualcosa inerente alla navigazione satellitare, visto che la società già se ne occupa, probabilmente ne sapremo di più col passare del tempo... Si conclude comunque che per un po' dovremo accontentarci del GTA02, con tutti i problemi legati ad esso, primo su tutti il fottutissimo Glamo.

Ma se questo problema può reputarsi superabile, non deve esserlo il fattore software: abbiamo bisogno di più supporto da questo punto di vista, software ben fatto, leggero, completo e stabile. Miglioramento dello Stack Qtopia, integrazione di un terminale in Om, ma soprattutto un'adeguata introduzione di software creato ad hoc nei repository. È impressionante il fatto che ogni programma del Neo (e non ci manca proprio niente, sia chiaro!) sembri esser scritto per essere l'unico a girare sul telefono, non c'è interazione fra i software, niente integrazione e troppo python sparso qua e là, come se non avessimo già problemi di lentezza. Insomma, sono completamente d'accordo sul rinunciare al nuovo hardware, ma a patto di proporre software riscritto o per lo meno migliorato.

Perchè diciamocelo, attualmente così come te lo vendono, il Neo non funziona come daily phone, e questo è grave.

Ora attendiamo altre notizie, sperando che ne arrivino di positive.

Un bacio a tutti, soprattutto a Koda.

3 commenti:

Il Massimo ha detto...

L'Istituto spermimentale della cerealicoltura, con sede nel nostro castello, affitta appartamenti all'inizio di via madre Cabrini a prezzi interessanti.
Se ti interessa contattali oppure passa di qui che ne parliamo.
Ciao

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

imparato molto