domenica 14 ottobre 2007

Ancora un Off Topic...
...ma il blog è mio quindi posso permettermelo. Dato che il testo sarà infarcito di espressioni incomprensibili e dettate da un omino del cervello sveglio da circa tre minuti è facile che chi legga possa esser assalito da nausea, mal di stomaco, sonnolenza acuta ed emicrania. Sono stati riscontrati anche casi di impotenza (non è il mio caso, statene certi)...


devo tornare, ma voglia zero, qualche spicciolo e si trova una soluzione, tanto la serata finirà a birra e due risate, magari un caffè prima di salire in auto. Perchè una giornata passata lì non so nemmeno quanto sia salutare, la psiche ne risente considerato come stanno le cose, la voce ne comunica ogni dettaglio, o quasi, ma rimane il fatto che la situazione non cambia e spillo vestito da truzzo con la scusa di compiacere un compare forse ha mantenuto certo vestiario pure lì per altri motivi. comunque quel tratto di strada senza maglietta è stato liberatorio, per lo meno fisicamente, peccato per le parole lasciate a metà, per la gente presente in ogni vicenda e, porca puttana, per l'immensa bontà del vostro affezionatissimo che non è in grado di far male agli altri, anche a costo di rimetterci personalmente, rimane viva la virtu ed il rispetto, per cosa poi? per un apprezzamento e niente piu, perchè ad oggi è importante avere fretta, chi prima arriva meglio alloggia anche se i diritti in realtà son tuoi, non importa, la simpatia ti permette di andare avanti, di portare avanti una situazione da abbandonare al piu presto per non impazzire totalmente, stabilire un ultimatum sarebbe l'ideale, ma farebbe anche paura, per le delusioni che potrebbero conseguirne. La cosa peggiore è che i maggiori apprezzamente per il comportamento da me assunto sono arrivati da gente che non c'entra affatto con tutto ciò. Non che non vada fiero di ciò che sono oggi e di ciò che sto facendo, il sottoscritto ha preso ogni singola decisione con razionalità, anche quella di evitare azioni che, magari, non avrebbero portato ad effettivi errori, ma ora che sulla fronte lampeggia chiaro ed evidente il testo KERNEL PANIC inizio a seccarmi, ci si è spinti sino ad un punto da cui non sarà facile tornare indietro, non impossibile, ma difficile e soprattutto deludente, perchè nel momento in cui non provi nemmeno lontanamente a creare certe situazioni ti rendi conto di non esser caduto ancora una volta in quello scherzo chiamato sesso, forse questa è la volta buona, forse dopo un paio d'anni andrà finalmente bene, forse però è davvero ora di smetterla di sentirsi una ruota di scorta e chiarire in toto, a costo di perdere qualcuno, perchè alla fine credo di dover anteporre me agli altri, già... forse è davvero ora di chiudere, così come è stato per il sangue, che se fino a ieri non andava bene per i Tegretol ora sarà da buttare perchè acido, dato che la rabbia mi sta uccidendo. "Sai che non posso perchè" e non una parola di piu per piacere, so come finisce la frase ed è questo il problema, anche se fa piacere l'invito lì, a quella panchina, rimane uguale per me, il massimo che posso fare sentendoti parlare è sbattere la testa fra realtà, fantasie, desideri ed illusioni. Quella mano, quella piccola manina così piacevole da stringere, sarebbe bello poterla avvicinare in qualunque momento e d'innanzi a qualunque persona... e wow! sottofondo musicale di Colin Hay con Overkill mentre scrivo, come se la testa ora non fosse già poco allegra. Ma sia chiaro, io sto bene, sono sereno ed ogni minuto passato lì nonostante la consapevolezza di come giri il mondo è estremamente piacevole, indifferentemente da tutto il resto, ogni instante che passo lì divento piu felice, forse inutilmente, ma che sia proprio questo il modo di far venire prima me e dopo gli altri? forse è proprio continuare a coltivare tanti piccoli bei momenti come quelli che mi porterà la felicità? forse, tra l'altro, potrebbe essere solo questione di pazientare? o forse saranno inutili tutti questi grandi e piccoli sacrifici che sto facendo? il tempo credo possa esprimersi meglio di ogni parola, mia od altrui, ma il tempo è massacrante, frustante, è una pressa che lentamente si stringe schiacciandoti il capo, piano piano, lasciando a te ogni millesimo di secondo possibile per soffrire come mai hai fatto prima. Dire che nessuno ancora era riuscito a staccarmi da questa vita da NERD che porto avanti da tempo, poi basta una persona, un viso, tutto cambia: gbarl è lasciato a sè stesso, il blog rimane senza post, tuxfeed non viene visitato, ps3-secrest, cos'è? insomma, oggi le lettere della tastiera son felici, finalmente si tornano a schiacciare, finalmente un testo discretamente lungo per poter sgranchire le dita. Ma ciò che serve veramente ora è altro, per esempio sapere come dovermi comportare domani mattina e non solo, per esempio prender al piu presto una decisione che mi faccia completamente uscire da tale situazione, cercando di accontentare tutti. e per tutti intendo me e lei, nulla di piu, fanculo all'egoismo. ok non è da me, per intenderci, sto pagando io la luce tenendo aperto Folding@Home, dunque spendo senza guadagnarci direttamente alcunchè, sono così, il prossimo è importante ma bisogna stabilire dei paletti, dei limiti. penso sia il momento si smettere di scrivere, oera devo pensare a chiamare Fabietto, per cosa poi? per mandare avanti quasta merda di situazione! ma un sorriso mi ha appena avvolto il viso, è questo che mi manda avanti, la capacità di trovare del buono anche nei momenti di negatività, credo sia indispensabile, altrimenti si schiatta.

ciao.


mi scuso con tutti coloro che seguono il blog per ben altri motivi, il prossimo post sarà tutto per voi ;)

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Guarda che la tea (rosa gialla per chi non sa) è simbolo di gelosia. Sarai mica innamorato? Magari dello scorfano. Meglio le banane che ti elevano al nostro o-rango.... Ciao BO

spillo ha detto...

lieto di raggiungere il vostro o-rango! xD
comunque sì, gialla è gelosia, e non è lì per caso ;)
ciao max!